Elisoccorso, 159 punti di atterraggio in Emilia-Romagna. Una rivoluzione per le aree del nostro territorio piA? difficili da raggiungere.

Nei prossimi due anni le aree per il decollo e lai??i??atterraggio dellai??i??elisoccorso passeranno da 17 a 159.

83 di queste saranno in aree montane. Grazie allai??i??arrivo di un nuovo elicottero dotato di visori a intensificazione di luce sarAi?? inoltre possibile utilizzare il mezzo anche su aree di atterraggio non illuminate. Un grande plauso allai??i??ambizioso progetto dellai??i??Emilia-Romagna annunciato oggi dal Presidente Bonaccini.

Nel territorio di Rimini verranno attivate le nuove aree per il decollo e lai??i??atterraggio anche notturno in questi comuni: Mondaino, Santai??i??Agata Feltria, Riccione, Ponte Verucchio, Cattolica, Santarcangelo di Romagna, Morciano di Romagna, Casteldelci, San Leo, Bellaria-Igea Marina, Novafeltria, ospedale di Rimini.

Questa sperimentazione, che lo scorso novembre avevamo sollecitato con specifiche interrogazioni, amplia enormemente la capacitAi?? di fornire a tutti i territori tempestivi collegamenti con le strutture sanitarie e ospedaliere attive sui territori e in rete con il volontariato. Soprattutto per le aree montane piA? difficili da raggiungere in tempi rapidi con il normale servizio di emergenza si tratta di una vera e propria rivoluzione, i cui effetti positivi non si faranno attendere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *