Legalità. Risoluzione Pd affinché la Regione firmi l’appello contro l’archiviazione delle indagini sull’omicidio Vassallo.

Noi consiglieri regionali del Pd con una risoluzione invitiamo la Giunta a sostenere la petizione lanciata dalla famiglia del sindaco di Pollica ucciso per la sua attività antimafia.

Chiedere verità sull’omicidio di Angelo Vassallo, il “sindaco pescatore” di Pollica ucciso nel 2010 per essersi opposto alle attività criminali della camorra. L’ho chiesto sottoscrivendo una risoluzione che invita la Giunta a sostenere e diffondere l’appello lanciato dalla Fondazione e dalla famiglia di Vassallo perché lo Stato non rinunci a cercare esecutori e mandanti.
La petizione è stata portata avanti a seguito della notizia della possibile archiviazione delle indagini ed è stata sottoscritta da molte istituzioni e associazioni in tutto il territorio nazionale. Angelo Vassallo è un esempio di amministratore che ha operato per la legalità e la valorizzazione del territorio professando il rispetto dell’ambiente e delle regole e molti ragazzi e ragazze della nostra regione si sono avvicinati a percorsi di impegno e di partecipazione civica anche grazie alla sua storia.
La presidente dell’Assemblea Legislativa regionale in occasione della “marcia di Acciaroli”, iniziativa della Fondazione Angelo Vassallo per chiedere di fare luce sull’omicidio del sindaco di Pollica, ha inviato un messaggio al fratello di Angelo Vassallo, Dario Vassallo a nome dell’Assemblea legislativa regionale in cui dava notizia della risoluzione da noi firmata.
Di seguito la toccante risposta di Dario Vassallo:
Grazie a tutti gli amici che hanno sottoscritto questa risoluzione. Come sempre la Regione Emilia-Romagna è vicina alla fondazione e alle  battaglie per la legalità che durante questi anni abbiamo  condiviso.
Quando giro l’Italia ripeto come un mantra che questo nostro percorso ha avuto inizio grazie ai tanti sindaci Emiliani e Romagnoli che da subito hanno ” sposato” Angelo Vassallo .
Grazie di cuore e, per chi mi conosce, sa bene che questa non è retorica, anche perché il cuore si dà a pochi.
Con affetto.
Dario Vassallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *