Legge comunitaria 2017. La Regione si adegua allai??i??ordinamento europeo.

Puntiamo sulla crescita delle persone e la formazione dei giovani.

Questa legge rappresenta il modo con cui, a cadenza annuale, la nostra Regione adegua il proprio ordinamento a quello europeo. Sono previste modifiche a disposizioni legislative regionali e lai??i??eliminazione di altre che si considerano superate. Le parole dai??i??ordine infatti sono semplificazione e integrazione, ma anche partecipazione e sviluppo.

Le principali novitAi?? riguardano il settore delle attivitAi?? produttive e nello specifico turismo, commercio ed energia. Altre si riferiscono a quello agricolo, soprattutto con riferimento alla disciplina sanzionatoria del vitivinicolo. Spazio anche per misure di abbattimento del digital divide consentendo alla societAi?? Lepida Spa ai??i?? partecipata a quasi il 100% dalla Regione ai??i?? di offrire al pubblico lai??i??accesso wi-fi per conto degli enti locali. Un altro dei capitoli di intervento A? quello legato alle sale cinematografiche per consentire regole uniformi per la diffusione e il sostegno allai??i??audiovisivo nel mercato comune.

Lai??i??Emilia-Romagna A? uno dei poli piA? avanzati del continente. Con alcune delle proposte ufficializzate in questo documento trovano spazio la sollecitazione della Regione Emilia-Romagna ad istituire un ufficio di collegamento, chiamato Europass, per implementare le relazioni tra lai??i??AutoritAi?? europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e gli attori regionali dei settori agroalimentare e sanitario, e diamo il via libera allai??i??insediamento del Data Center del Centro europeo per le previsioni metereologiche a medio termine, mettendo a disposizione, a titolo gratuito, una parte dellai??i??ex Manifattura Tabacchi di Bologna.

Questa legge arriva nellai??i??anno in cui celebriamo il sessantesimo anniversario dalla firma dei trattati di Roma e nel trentesimo del programma Erasmus. Il progetto europeo deve continuare a rappresentare la voglia di civiltAi?? e di futuro di una comunitAi?? che vuole andare oltre le frontiere e i limiti che spesso ancora ci dividono.

Crediamo in una Regione sempre piA? europeaAi?? lavorando per una costante armonizzazione e semplificazione delle leggi e costruendo giorno dopo giorno una Regione piA? semplice, efficiente e comprensibile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *