Maltempo. Risoluzione PD-Sel-M5S: ai???Riconoscimento 100% dei danni, verificare responsabilitAi??ai???

Abbiamo presentato, in vari consiglieriAi??dei Gruppi Pd, Sel e Mov5stelle, una risoluzione allai??i??Assemblea legislativaAi??per chiedere alla Giunta di presidiare il percorso avviato di richiesta al Governo del riconoscimento dello stato di emergenza in Emilia-Romagna a causa di neve, pioggia ed eccezionali mareggiate, fenomeni avvenuti primi giorni di febbraio, affinchAi?? si arrivi complessivamente, considerando anche i risarcimenti che dovranno essere messi in atto dalle societAi?? multiservizi, al riconoscimento del 100% dei danni subiti dai soggetti pubblici e dai privati.
Nel documento chiediamo di garantire, nellai??i??ambito dei risarcimenti derivanti dal riconoscimento da parte del Governo dello stato dai??i??emergenza, un risarcimento anche per quei casi, come le utenze pubbliche e private dei comuni sotto i 5 mila abitanti, in cui non sono previsti dalla normativa vigente degli indennizzi automatici da parte delle aziende distributrici di energia elettrica; di sostenere presso il governo la richiesta di sblocco del patto di stabilitAi??, relativa agli oneri sostenuti dai comuni coinvolti nellai??i??emergenza, per il ripristino dei danni subiti.
Ancora: di avviare un tavolo di confronto con le societAi?? multiservizi per verificare lai??i??operato nei giorni dellai??i??emergenza e rilevare eventuali responsabilitAi?? di mancata manutenzione della rete; concordare un piano di manutenzione ed investimenti sul sistema delle reti regionali, a partire dai punti critici e piA? a rischio. In questai??i??ambito, promuovere un percorso conciliativo, coinvolgendo anche le associazioni dei consumatori, per dare completa soluzione alla questione dei risarcimenti per danni alle cose, persone e al sistema produttivo connesse al malfunzionamento della rete elettrica.
Nella risoluzione chiediamo anche di promuovere, con il coinvolgimento del sistema di Protezione civile regionale e i sindaci, un Protocollo di intesa con le societAi?? multiservizi, che operano nel territorio regionale, per definire le modalitAi?? di intervento e comunicazione in situazioni di emergenza, la dotazione di personale di riferimento a disposizione in scenari di emergenza, lai??i??ammodernamento delle reti, il potenziamento dei sistemi di controllo delle reti in remoto, nonchAi?? la predisposizione sul territorio di un numero congruo di tecnici che possa intervenire direttamente in loco sul ripristino delle reti ove non sia possibile in remoto, riducendo significativamente il protrarsi dei disservizi dovuto a problemi di viabilitAi??, oltre che istituire procedure condivise di allerta e attivazione di interventi coordinati, per prevenire in futuro le criticitAi?? registrate durante questa emergenza.
Infine chiediamoAi??di avviare da subito lai??i??iter per la realizzazione di un piano di investimenti quinquennale, con risorse da destinarsi sin dal prossimo bilancio, che abbia come obiettivo il contrasto del dissesto idrogeologico e la prevenzione dei rischi derivanti dai fenomeni climatici, con azioni specifiche relative sia alla situazione delle aree montane e piano-collinari, sia alla costa e, lavorando ad una piA? ampia strategia regionale integrata di contrasto del mutamento climatico, che anticipi il percorso nazionale e definisca le politiche regionali di resilienza e prevenzione.

 

LEGGI LA RISOLUZIONE: 219

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *