Patto per il Lavoro, parte il cantiere sui giovani: impegno comune Regione-parti sociali.

Nuova occupazione e piA? opportunitAi?? l’obiettivo, per crescere e poter costruire il proprio futuro.Ai??

La Regione Emilia-Romagna promuove, allai??i??interno del Patto per il Lavoro sottoscritto con le parti sociali nel luglio 2015, il ai???Patto per i Giovaniai???, per condividere una strategia di sviluppo orientata a creare opportunitAi?? ampie e diversificate per le giovani generazioni, sostenendoli nella ricerca di esperienze di lavoro di qualitAi??, accompagnandoli nellai??i??avvio di progetti imprenditoriali e di lavoro autonomo, agevolando esperienze formative anche allai??i??estero, costruendo percorsi di protagonismo giovanile e di partecipazione, incentivandoli a costruire il proprio futuro in Emilia-Romagna.
Tre le linee di intervento proposte dalla Regione e su cui ora si dovrAi?? lavorare insieme: istruzione, formazione e placement; creazione dai??i??impresa, lavoro autonomo e spazi condivisi; partecipazione e cittadinanza attiva, cultura e creativitAi??.
La Regione delle opportunitAi??, questo il nostro obiettivo, insieme ai soggetti del Patto per il Lavoro, perchAi?? ogni giovane possa trovare nella nostra regione lo spazio per crescere e per costruire il proprio futuro, con lai??i??intento di fare evolvere le proprie politiche in stretta connessione con le esigenze e le progettualitAi?? delle giovani generazioni considerando prioritariamente gli ambiti dellai??i??istruzione, del lavoro e della creazione dai??i??impresa, dellai??i??innovazione sociale, dei territori e delle cittAi??, in unai??i??ottica di inclusione e di piena integrazione.
Le tre linee di intervento della Regione
Per quanto riguarda la prima, istruzione, formazione e placement, gli ambiti da sviluppare sono formazione secondaria superiore, Formazione post diploma e formazione terziaria, Alte competenze, ricerca, Placement per giovani laureati, il rientro dei giovani che lavorano allai??i??estero e i corsi professionalizzanti.
Nellai??i??ambito della creazione dai??i??impresa, lavoro autonomo, spazi condivisi si lavorerAi?? sugli strumenti per la creazione dai??i??impresa, la rete dei luoghi di aggregazione (spazi, coworking, fablab), i servizi integrati presenti nella rete degli Informagiovani, lai??i??Associazione Giovani Artisti Emilia-Romagna e il sostegno al primo insediamento dei giovani agricoltori.
Per la partecipazione e la cittadinanza attiva, cultura e creativitAi?? si pensa al sistema YoungERcard, agli spazi di condivisione dentro le residenze universitarie ER.GO, agli spazi di aggregazione giovanile, laboratori aperti e rigenerazione urbana, agli ammortizzatori per giovani creativi, al servizio civile, associazionismo e terzo settore, ma anche al contributo per le giovani coppie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *