Referendum sulla fusione di Mondaino, Montegridolfo e Saludecio.

Sono certa che i cittadini sapranno cogliere lai??i??opportunitAi?? di una crescita per il territorio e la comunitAi??.

Domenica 16 ottobre i cittadini di Mondaino, Montegridolfo e Saludecio sono chiamati a votare sulla fusione degli attuali tre Comuni. Lancio un ultimo appello agli elettori, che si dovranno pronunciare anche rispetto alla denominazione del nuovo ente tra ben otto possibilitAi??: Castelli Malatestiani, Cinquecastelli, Valtavollo, Treterre, Alto Tavollo, Sant’Amato, Trecastelli di Romagna o, infine, Terre Malatestiane.
Il referendum di domenica sarAi?? un momento importantissimo: i cittadini potranno esprimersi rispetto ad un progetto di crescita collettiva per il territorio e per la comunitAi?? che vi risiede. Un Comune A? il primo baluardo della democrazia ed A? il primo luogo di ascolto, confronto e scelta. Sono certa che i cittadini di Mondaino, Montegridolfo e Saludecio sapranno cogliere questa opportunitAi?? per dare a loro stessi la possibilitAi?? di avere servizi rispondenti alle loro necessitAi?? anche in futuro.
Rispetto agli enti locali meno popolosi A? vero lai??i??adagio che lai??i??unione fa la forza.Ai?? Oggi piA? che mai A? cosAi??: la fusione consentirebbe di mettere insieme esperienze, risorse e capacitAi?? nel pieno interesse di tutta la cittadinanza. Ovviamente non verrebbe meno la specifica attenzione alle esigenze dei cittadini delle tre realtAi?? e sarebbero garantite le funzioni relative al decentramento anche attraverso la realizzazione di sportelli polifunzionali.
Col processo di fusione si permetterebbe di ottimizzare le energie e guardare al futuro con piA? fiducia e ambizione. In Emilia-Romagna abbiamo giAi?? esempi virtuosi di Comuni nati da fusione e che oggi funzionano a pieno regime. Mi auguro davvero che dopo il referendum di domenica ne possa nascere uno in piA?.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *